REGOLAMENTO DELLA BRIGATA

PREMESSA

Art. 1 – Con il presente documento si intende regolamentare l’attività sociale tra i membri della comunità “Brigata Lancieri” Arma 3 Italia nel gioco on line di simulazione militare virtuale Arma 3, riguardo sia la componente organizzativa interna sia le norme comportamentali; con l’iscrizione al clan il neo ammesso implicitamente accetta il presente regolamento.


Art. 2 – Per simulazione militare virtuale si intende sia l’addestramento che la partecipazione a scenari di guerra che il gioco Arma 3 consente di sviluppare in modalità multiplayer con i propri membri o altri clan.

MEMBRI DEL CLAN

Art. 3 – Sono membri della Brigata Lancieri tutti gli iscritti al clan in regola con il versamento della quota contributiva alle spese annuale stabilita secondo le modalità previste nel presente regolamento. Possono presentare domanda di iscrizione al clan coloro i quali hanno compiuto il diciottesimo anno di età, compilando l’apposito modulo reperibile sul sito web della brigata.

ORGANI DEL CLAN E ATTRIBUZIONI

Art. 4 – Sono organi della comunità il Comando di Brigata e l’Assemblea degli iscritti.
– Il Comando di Brigata è composto da un numero minimo di tre ad un massimo di cinque membri; tutti gli iscritti al clan possono accedere alla nomina nel CdB; l’ammissione di un nuovo membro avviene mediante segnalazione o candidatura spontanea; il CdB ne delibera la nomina con le modalità di cui all’art. 7 del presente regolamento operando la scelta su colui il quale per le attitudini personali e l’impegno profuso nei confronti del clan, abbia altresì mostrato una conoscenza approfondita delle dinamiche interne ed esterne al clan.
Il Comando di Brigata ha competenza esclusiva nelle seguenti materie:
4.1- esame ed ammissione di nuovi membri nel clan e nel CdB ;
4.2- procedimenti disciplinari;
4.3- emanazione di direttive circa lo svolgimento delle attività ludiche e sociali;
4.4- rappresentanza del clan nei rapporti esterni;
4.5- gestione contabile;
4.6- gestione dei social media;
4.7- gestione server e TS;
4.8- organizzazione di eventi di simulazione militare;
4.9- ogni altra materia non espressamente riservata all’assemblea degli iscritti o altri organi.
– L’Assemblea degli Iscritti è composta da tutti i membri regolarmente iscritti al clan con compiti consultivi e deliberativi, in particolare ha competenza nelle seguenti materie:
4.11- esame, discussione e approvazione bilancio consuntivo e preventivo;
4-12- esame e consultazioni su questioni sociali di interesse collettivo ove ritenute necessarie dal CdB.

GERARCHIA

Art. 5 – La Brigata Lancieri simula una struttura gerarchica e dipartimentale paramilitare nell’ambito delle attività di simulazione militare virtuale funzionale alla organizzazione, esecuzione e buona riuscita dell’evento di guerra simulato. La catena gerarchica partendo dal basso verso l’alto è composta secondo il seguente ordine: compagno di squadra con grado più alto; Team Leader; Platoon Leader; CapoFazione. Tale ordine deve essere rispettato durante l’evento cui si partecipa e gli ordini e i comandi impartiti dai superiori gerarchici sono vincolanti per i sottoposti. E’ escluso categoricamente che, fuori dall’evento simulativo, all’interno del clan un membro faccia valere il proprio grado, colui il quale dovesse incorrere in tale violazione è passibile di provvedimenti disciplinari. L’ordine gerarchico è escluso in presenza di coloro i quali rivestono il ruolo di istruttori durante gli addestramenti, costoro nell’esercizio delle loro funzioni, assumono il grado superiore indistintamente verso tutti i partecipanti.

DIPARTIMENTI

Art. 6 –All’interno del clan operano dei dipartimenti con compiti specifici per materia; essi si distinguono in Dipartimento istruttori, Dipartimento Ricerca e Sviluppo, Dipartimento Relazioni Pubbliche. Ogni dipartimento ha un proprio rappresentante tra i componenti del Comando di Brigata.

DELIBERAZIONI DEL CDB

Art. 7 – Nelle materie di sua competenza le delibere del CdB si intendono approvate con il voto favorevole della metà + 1 dei suoi componenti. Le delibere concernenti l’ammissione a membro del CdB sono adottate con il voto favorevole dei 4/5 dei componenti. Ove lo ritenesse opportuno, il CdB prima di deliberare su una determinata materia, può invitare gli iscritti, anche senza apposita assemblea, ad esprimere la propria opinione non vincolante per le sue decisioni. Ogni membro del CdB, come pure ogni rappresentante di Dipartimento o parigrado all’interno dello stesso, ha potere decisionale nel settore che rappresenta e sulle materie rientranti nelle sue specifiche competenze.
Art. 8 – Qualora uno o più membri facciano domanda al CdB di discutere una loro proposta e su questa non intervenga alcuna discussione o osservazione nel termine di giorni sette dalla comunicazione, il proponente o i proponenti riformulano nuovamente lo loro proposta e ove ancora non intervenga discussione o osservazione alcuna per ulteriori giorni tre, la stessa si ha per approvata per tacito consenso.

BILANCIO CONSUNTIVO

Art. 8 – Il bilancio consuntivo e preventivo del clan non è rapportato all’anno solare 1 gennaio-31 dicembre di ogni anno, bensì 1° settembre-30 giugno di ogni anno in concomitanza con la fine delle attività del clan, con periodo di sospensione dal 1° luglio al 31 agosto di ogni anno. Entro il 30 giugno di ogni anno il CdB predispone un bilancio consuntivo e di previsione da sottoporre all’approvazione dell’assemblea degli iscritti, appositamente convocati su TS mediante avviso pubblicato su Telegram almeno tre giorni prima della data e ora fissati; previa illustrazione ed eventuale discussione, l’assemblea approva con il voto favorevole della maggioranza + 1 dei presenti. 

CONTRIBUZIONE ALLE SPESE

Art. 9 – La Brigata Lancieri non ha scopo di lucro; ogni membro iscritto è tenuto al versamento in un’unica soluzione (salvo eccezioni da sottoporre al vaglio ed approvazione del CdB) della quota annuale per contribuire alle spese necessarie allo svolgimento delle attività sociali secondo il bilancio di previsione approvato nei termini e modalità di cui all’art. 8. L’importo di tale quota è fissato di anno in anno ed è comunicato agli iscritti sul canale telegram della brigata con preavviso di 30 giorni entro i quali eseguire il versamento secondo le modalità indicate. I nuovi iscritti, superato il corso base e ammessi al clan hanno tempo 30 giorni per effettuare il versamento della quota annuale rapportata però al tempo intercorrente tra la data di iscrizione e quello di chiusura dell’anno sociale calcolata in mesi (esempio: quota annuale € 60,00; iscrizione 15 aprile, ammissione 1 maggio, il nuovo iscritto dovrà corrispondere la somma di € 25,00 corrispondente ai mesi da aprile ad agosto). Il mancato versamento della quota annuale (salvo eccezioni concordate con il CdB) comporta l’allontanamento del membro insolvente dalle attività del clan fino all’adempimento.

CODICE COMPORTAMENTALE E RELAZIONI INTERPERSONALI

Art. 10 – Passione è la chiave di lettura che fa vivere la B.L.. Tutto è fatto per passione verso il
mondo dell’esercito nel gioco on line di simulazione militare virtuale Arma 3,. Con questa premessa, essendo B.L. un’organizzazione senza fini di lucro è fatto divieto a chiunque di trarre profitto economico dalla propria posizione e/o iscrizione in B.L., fare propaganda politica e/o religiosa; trattare temi di pornografia, volgari, violenti o comunque a contenuto illegale; usare linguaggio volgare, duro, irriguardoso ed offensivo verso qualunque altra persona, sia o meno un membro di B.L.; denigrare, disturbare e destabilizzare in ogni modo le serate. La struttura attuale
è frutto di anni di esperienza, per cui si invitano i membri del clan al massimo rispetto reciproco e a dirimere privatamente ogni disputa o risentimento personale, senza alcun coinvolgimento degli altri membri onde evitare il formarsi di fazioni o incomprensioni tali da minare la vita stessa del clan. Qualora dovessero verificarsi motivi di conflitto tra membri del clan che non siano strettamente personali, è possibile richiedere un intervento decisionale del CdB per dirimere e risolvere bonariamente la questione, la decisione in tal caso presa dal CdB è vincolante per i contendenti. Ognuno dei membri del clan è direttamente responsabile delle proprie azioni comunque e ovunque espresse, ed ove dette azioni investano e possano pregiudicare il buon nome della Brigata Lancieri, è prerogativa del CdB adottare i dovuti provvedimenti disciplinari nei confronti dell’autore.

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

Art. 11 – Chiunque infrange il presente regolamento o le direttive impartite dal CdB, o in tutti quei casi in cui si ravvisi un atteggiamento contrario allo spirito della B.L., sarà passibile di sanzioni disciplinari. Tali sanzioni si distinguono a seconda della gravità del comportamento assunto che il CdB valuterà caso per caso, in: richiamo ufficiale, degradazione, sospensione, espulsione. Il richiamo ufficiale consiste in una comunicazione del CdB diretta al trasgressore o anche un invito ad un colloquio su chat vocale. Nella comunicazione o colloquio il CdB indicherà la situazione di fatto e la motivazione del richiamo, nonché un invito al trasgressore sul comportamento futuro da tenere. La degradazione consiste nel degradare o privare di qualifiche il membro soggetto a tale provvedimento. La sospensione prevede il divieto di presentarsi alle attività del clan per un dato periodo di tempo. L’espulsione consiste nell’allontanamento d’autorità (c.d. Ban) del trasgressore e nel divieto ad una nuova iscrizione. E’ prerogativa esclusiva del CdB intraprendere provvedimenti disciplinari nei confronti dei membri del clan a sua completa discrezione, nell’ottica di salvaguardare e massimizzare scopo e finalità dell’intera comunità. I provvedimenti disciplinari adottati sono inappellabili.

OPERE MATERIALI DELL'INGEGNO

Art. 12 – Per opere e materiali dell’ingegno si intende qualsiasi bene materiale e immateriale fisico o virtuale creato o prodotto da un membro del clan per la Brigata Lancieri (ad esempio foto, modset, filmati,…….). Salvo diversi accordi tra l’autore ed il CdB, dette opere o materiali sono considerati acquisiti al clan, senza che detto autore possa richiederne la restituzione o l’utilizzo personale fuori dal clan. La Brigata Lancieri, acquisito detto bene ne sfrutta le utilità e si riserva il diritto di modificarlo per adeguarlo alle proprie esigenze. Su tali opere e materiali la Brigata Lancieri esercita il diritto di copyright richiamando all’uopo le norme e leggi in vigore in detta materia.

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Art. 13 – La Brigata Lancieri è titolare di un sito web, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge in materia di trattamento dei dati personali, nessun dato derivante dall’utilizzo del servizio web viene comunicato o diffuso; i dati raccolti serviranno unicamente allo scopo per cui vengono richiesti.